Comprendere ed affrontare i Terrible Two!

In occasione del ponte del Primo Maggio approfittiamo di una parte del nostro tempo libero per ricapitolare quanto emerso nell’argomento approfondito nel mese di aprile… i terribili due anni!

Come abbiamo visto i Terrible Two rappresentano una fase evolutiva normale e necessaria, un periodo di auto-affermazione in cui il nostro bambino sperimenta per la prima volta la propria forza di volontà.

Spesso a spese di noi genitori!

Ma cosa rappresenta questa fase? Perché si manifesta in modo così dirompente? E quando finisce?

Per rispondere a queste domande possiamo rileggere l’articolo “Terrible Two, cosa sono e perché sono così importanti“. 

Un ulteriore domanda, comune a tutti genitori con bambini in questa fase, riguarda poi il come arginare le crisi e gestire le situazioni problematiche.

Ovviamente la bacchetta magica non esiste, così come non è pensabile trovare un metodo educativo risolutivo.

Dobbiamo infatti ricordarci che i Terrible Two rappresentano un momento di passaggio, un primo movimento di separazione-individuazione necessario allo sviluppo ed alla crescita del nostro bambino.

Una strategia che riduca o annulli questo passaggio sarebbe inutile e dannosa…

Possiamo però provare alcune tecniche per aiutarci a gestire i momenti di crisi più accesi. Ne troviamo alcune nel post “5 utili consigli per sopravvivere ai Terrible Two“.

Tra i consigli illustrati nell’articolo ne troviamo uno fondamentale ma allo stesso tempo non particolarmente chiaro… 

Trasformare le attività critiche in gioco!

Ma cosa intendiamo esattamente per “gioco”? In che modo questa attività può venirci in soccorso? E soprattutto, come si fa a rielaborare in chiave ludica i momenti critici?

Nell’articolo “7 giochi per contenere le crisi” abbiamo preso in esame diverse situazioni comuni a tutti quali il momento della pappa o del vestirsi cercando delle soluzioni per poterle gestire.

Attraverso queste 7 vignette esemplificative potremmo gradualmente costruire un metodo funzionale al nostro stile genitoriale ed alle caratteristiche uniche del nostro bambino.

Per concludere, ricordiamoci sempre che i Terrible Two sono solo una fase della crescita, un periodo certo difficile ma che ad un certo punto finisce!

In bocca al lupo!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E LASCIAMI NEI COMMENTI GLI ARGOMENTI CHE TI PIACEREBBE APPROFONDIRE…

Leave a Comment

Name*
Email*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.