Che genitore sei? Lo stile educativo autorevole…

Cosa significa essere genitori autorevoli? Quali sono le caratteristiche di questa modalità genitoriale? Quali conseguenze porta questo stile educativo? Scopriamolo insieme…

Nei precedenti articoli ci siamo occupati di trovare un significato alla definizione di stile educativo genitoriale ed abbiamo iniziato ad approfondirne i contenuti partendo dalle modalità che caratterizzano lo stile autoritario.

In questo post ci occuperemo di un secondo stile educativo, quello autorevole…

Lo stile educativo autorevole, così come quello autoritario, è caratterizzato da un genitore che stabilisce regole e direttive che il figlio è tenuto a seguire.

Tuttavia, questa modalità educativa si dimostra significativamente più democratica in quanto il genitore non applica in modo ferreo e rigido  un regolamento ma piuttosto si dimostra in grado di adattare, per mezzo del confronto e dell’ascolto, le proprie regole alle esigenze e alle richieste del figlio. 

Un ulteriore differenza è individuabile nel momento in cui il bambino non riesce a soddisfare le aspettative; il genitore autorevole, infatti, non applica immediatamente le punizioni ma cerca piuttosto di offrire nutrimento affettivo, conforto e perdono.

Le regole sono poche, chiare e condivise e l’atteggiamento del genitore non risulta eccessivamente impositivo, invadente né restrittivo.

Le regole sono adeguate al livello di sviluppo del figlio e vengono accompagnate dalla spiegazione dei motivi per cui ci sono divieti e proibizioni.

Le indicazioni non sono fisse ma è possibile offrire uno spazio di negoziazione in cui il punto di vista del bambino trova un suo spazio di ascolto e accoglienza.

Questa tipologia di genitore stimola i propri figli ad essere socialmente responsabili, in grado di auto-regolarsi e cooperare con gli altri senza prevaricare o sottomettersi. 

Valorizza l’indipendenza, l’autonomia ed al tempo stesso fa anche valere la propria autorità. 

Le punizioni (quasi mai fisiche) sono comunque presenti ma vengono  applicate sotto forma di conseguenze e motivate dando al bambino la possibilità di replicare ed esprimere la propria opinione. 

Riassumendo, le caratteristiche dello stile educativo genitoriale autorevole sono:
  • Regole espresse in modo positivo, chiaro, sintetico e concreto;
  • Rispetto dei desideri e dei bisogni del bambino;
  • Aspettative realistiche ed in linea con l’età e le possibilità del bambino;
  • Capacità di ascolto e di accoglienza delle proteste;
  • Le regole vengono spiegate e motivate;
  • Il bambino viene accettato per come è e non per come ci si aspetta che sia.

I possibili effetti di questo stile educativo sui figli sono diversi e, come già specificato nei post precedenti, non sono sempre gli stessi su ogni bambino.

In genere un bambino cresciuto da un genitore autorevole risulta…
  • Maggiormente autonomo, con un senso di responsabilità ed indipendenza;
  • Competente a livello sociale, con maggiore apertura al dialogo con i genitori ed i coetanei;
  • Competente nell’esprimere e portare avanti le proprie idee;
  • Consapevole delle proprie capacità e sicuro di sè;
  • Rispettoso delle regole, che però non vengono seguite in modo passivo ma piuttosto comprese e fatte proprie;
  • Facilmente adattabile ai vari contesti e con un buon senso critico.

Lo stile educativo genitoriale autorevole sembra quindi portare forti benefici sia al clima domestico che ai bambini, stimolando non solo il senso di sé ma anche la capacità di adeguarsi al contesto cui si appartiene.

Sarebbe però fuorviante pensare che un genitore che adotta queste modalità non incontri difficoltà e non abbia mai dubbi…

Teniamo quindi sempre presente che lo stile genitoriale non è un traguardo ma un processo, un percorso fatto di continue rimodulazioni ed adattamenti che si svolge nello spazio di transizione tra i vissuti dell’adulto e le richieste del bambino.

In questo articolo abbiamo esplorato le caratteristiche dello stile educativo genitoriale autorevole.

Forse ci siamo riconosciuti in queste modalità “ideali” o forse abbiamo individuato delle differenze rispetto al nostro approccio.

Ricordiamoci che il genitore perfetto non esiste ma che è sempre possibile migliorare, anche chiedendo aiuto ad una figura esperta.

IN BOCCA AL LUPO!

HAI DOMANDE E CONSIDERAZIONI? LASCIA UN COMMENTO!

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

CHIAMA SUBITO IL NUMERO 3478828748 PER FISSARE UN APPUNTAMENTO. NELLO STUDIO DI MILANO IL PRIMO INCONTRO È GRATUITO!

VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SUI NUOVI ARTICOLI? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER… 

Leave a Comment

Name*
Email*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.