3 utili strategie per regolare il rapporto tra bambini e tecnologia

E’ possibile raggiungere un uso sano ed equilibrato della tecnologia? Quali indicazioni e limiti dobbiamo dare ai nostri figli? Che reazione dobbiamo aspettarci? Ecco 3 utili strategie…

Nell’articolo precedente abbiamo compreso come le nuove tecnologie siano in realtà uno strumento neutro, con potenzialità ma anche con aspetti di criticità e di rischio.

Per questa ragione demonizzare ed eliminare completamente questi strumenti dalla vita dei nostri figli potrebbe non rivelarsi una scelta vincente.

Per capire a fondo il perché dobbiamo partire da un dato di realtà…

Smartphone, tablet ed ogni altro strumento tecnologico attualmente disponibile fanno ormai parte del nostro quotidiano, sono presenti in ogni casa (compresa la nostra!) e vengono utilizzati con finalità didattiche anche a scuola!

Sarebbe quindi insensato pensare di poter escludere completamente i nostri figli dal loro utilizzo…

Un obiettivo più logico potrebbe invece essere quello di educare i nostri bambini ad un uso corretto di queste tecnologie, un utilizzo che limiti al massimo i rischi ma che tenga conto di come questi apparati siano ormai integrati nella vita di tutti i giorni.

Come possiamo raggiungere questo obiettivo? Potremmo provare a seguire queste 3 utili strategie…

1-Stabiliamo regole semplici, chiare, condivise! 

Come abbiamo imparato in precedenti articoli, non esiste un contesto o un qualcosa da fare in cui non ci siano regole.

Così come per ogni strumento, ad esempio l’uso delle forbici o del bagno, anche per il telefonino dobbiamo quindi stabilire delle direttive che indichino in modo chiaro quando, come e per quanto si può utilizzare.

Decidiamo in anticipo modalità e tempi, preserviamo spazi di conversazione come i pasti, definiamo in quali luoghi il cellulare è ammesso (in viaggio, al ristorante mentre si aspetta…) e dove invece bisogna lasciarlo a riposo. 

Ovviamente le regole valgono per tutti, quindi se a tavola il telefono non è ammesso questo vale anche per mamma e papà!

2- Monitorare sempre! 

Il pericolo è sempre in agguato tra le pagine di contenuti ed i video… per non parlare poi dei social! 

Come possiamo essere certi che i contenuti cui i nostri figli accedono siano appropriati ed adatti alla loro età? 

Affiancandoli sempre quando usano smartphone e tablet… 

In questo modo ci metteremo al riparo da sorprese spiacevoli (video a contenuto aggressivo, immagini troppo forti, contatti indesiderati…) e riusciremo anche a trasformare il tempo passato davanti agli schermi in un’opportunità di dialogo ed interazione.    

Questa regola vale anche per quando abbiamo figli un po’ più grandi…

L’accesso ai social (che non potrebbe avvenire prima dei 18 anni!) può essere consentito solo se condiviso anche con noi genitori.

In questo modo potremmo regolare le condotte digitali dei nostri figli ed allo stesso tempo accorgerci di eventuali comportamenti esterni non appropriati (cyberbullismo, chat non adatte e pericolose…).

3- Gestire le reazioni! 

Quando è ora di mettere via il telefono non possiamo certo aspettarci che nostro figlio sia contento… 

Dobbiamo invece mettere in preventivo una reazione di protesta, magari anche di rabbia. 

In questi casi teniamo a mente quanto già imparato nei precedenti articoli su come gestire la rabbia del nostro bambino ed anche la nostra frustrazione, sforziamoci di tenere il no! ed aiutiamolo ad esprimere e raccontare come si sente.

Un ultima annotazione!

Ovviamente, anche se riusciamo a stabilire e far rispettare un efficace impianto di regole, nostro figlio continuerà a chiederci il cellulare…

Non è inoltre pensabile che lo strumento tecnologico possa essere usato unicamente per scopi educativi. Possiamo ed in alcuni casi dobbiamo quindi concederci delle eccezioni in cui il telefonino può assumere la funzione di un passatempo, di un modo per distrarre il bambino.

Pensiamo ad esempio ai lunghi viaggi, alla sala d’attesa di un dottore per una visita e ad alcuni contesti sociali in cui abbiamo bisogno di concentrare la nostra attenzione altrove…

Ricordiamoci però, in questi contesti, di monitorare sempre i contenuti o al limite di impostare il telefono in modalità offline.

Non è necessario che noi genitori siamo sempre educativi nelle nostre iniziative ma dobbiamo stare attenti a non diventare mai irresponsabili!

Un uso sano ed equilibrato della tecnologia è possibile, così come è possibile limitare gli svantaggi ed i rischi derivanti dai supporti tecnologici. 

Bisogna però stare attenti a stabilire un impianto di regole funzionali e chiare, accompagnare sempre i nostri figli nella scelta dei contenuti e ricordarci che le loro reazioni di disappunto al momento di spegnere fanno parte del gioco!

IN BOCCA AL LUPO!

HAI DOMANDE E CONSIDERAZIONI? LASCIA UN COMMENTO!

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

CHIAMA SUBITO IL NUMERO 3478828748 PER FISSARE UN APPUNTAMENTO!

VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SUI NUOVI ARTICOLI? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER… 

Leave a Comment

Name*
Email*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.